Quello che c’è di buono in FriendFeed

Qualche considerazione su FriendFeed. Resto convinto [FriendFeed?] del fatto che la funzione di aggregatore di notizie non vada demandata ad un piccolo servizio esterno come FriendFeed, che non fa altro che allungare la “catena del valore” dalla sorgente della notizia a valle, ma ad servizio mainstream (come Facebook) che centralizzi una volta per tutte le nostre attività. Impiegare FF come ripetitore dei post del blog, per dirne una, è totalmente inutile. A parte questo però riconosco almeno un paio di idee buone in FriendFeed: le Stanze e Share Something (oh, intendiamoci, sono sempre le solite tre/quattro idee in croce sulla condivisione delle informazioni, ma ogni tanto qualcuno propone la sua interpretazione che vale la pena di analizzare).

Le Stanze (Rooms) sono sezioni tematiche per mezzo delle quali condividere notizie (Share Something) su specifici argomenti e discuterne. Molti dei siti che seguiamo dall’ingresso principale (la homepage) hanno attivato un’entrata posteriore (una room su FriendFeed) per le segnalazioni e le discussioni dei lettori. Ricche di confronti sono le room di Lifehack e Social Media. La maggior parte tuttavia non è legata ad un sito, ma a singoli temi: Ubuntu, Linux, Tecnologia, bla bla bla. Chiunque può crearne una. L’utilizzo è immediato, veloce e diretto, tanto che potresti impiegarle per fare del liveblogging, come ha dimostrato il recente successo delle stanze create appositamente per seguire in diretta il WWDC ’08.

Può sembrare tutto molto scontato, effettivamente lo è. Però se ci pensate bene, quante volte vi è capitato di segnalare una notizia su Twitter? A me capita spesso, e vedo che in molti fanno la stessa cosa. Ecco, una stanza su FriendFeed potrebbe essere utile da questo punto di vista: un contenitore per tutte quelle notizie che ciasuno di noi quotidianamente legge e vorrebbe segnalare agli altri, con la possibilità di commentare esaurientemente e rispondere con altre segnalazioni.

Ripeto: queste cose dovrebbe farle Facebook. La funzione c’è (Share on Facebook), ma è nascosta e poco valorizzata, una suppellettile. Confido nella riorganizzazione di FB prevista per l’estate.

Annunci

3 pensieri su “Quello che c’è di buono in FriendFeed

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...