A grandi passi verso Google 2.0

La prima reazione (ironia della sorte, registrata su Twitter) è stata: WOW. Appena rientrato, nel tardo pomeriggio, sono rimasto “di sasso” alla notizia di Google su Jaiku. Perché? C’era da aspettarselo, no?

Perché non Twitter? E’ vero, Twitter al momento è il leader ed ha in portafoglio una base utenti enorme (da leggere come: esternalità di rete che Jaiku e Pownce se le sognano). Però il servizio è molto semplice (pro o contro?) e fin troppo instabile. La corazzata Google+Jaiku sta per arrivare. Twitter, volente o nolente, è sul mercato. Deve andare sul mercato. Chi lo comprerà? Yahoo?

Certo è che, da fan di Google, al solo pensiero di Google + Jaiku + Orkut 2.0* + Google 3D mi viene un certo prurito alle mani.

E che ne dite di GPhone + Jaiku?

Molte delle operazioni compiute da Google negli ultimi tempi hanno a che fare col mondo mobile, e la notizia del cellulare prodotto in collaborazione con HTC non sembra più un rumor da quattro soldi, ma una verità appurata. Chi vivrà, vedrà.

Altri post collegati al tema:

* cioè questo fantomatico nuovo servizio che verrà svelato il 5 novembre.

Annunci

12 pensieri su “A grandi passi verso Google 2.0

  1. effettivamente le mosse portano a confermare quel rumor. anche se oggi leggevo che probabilmente produrranno solo un os per mobile, e open source. in java. questo è il problema. mi dicono. ;)

  2. Sì loro ci mettono il software, HTC l’hardware. Ma non doveva essere Linux? Azz, in Java non mi entusiasma un gran che… :/ Anche se, leggevo su Nova che pure il Blackberry ha il suo OS che gira su Java (non riesco a capire se è tutto in java o solo una parte).

  3. Mi chiedo: ma la Microsoft in tutto questo dov’è?! La vedo in difficoltà su tutti i fronti (tranne che su quello Office).

  4. Andrea: Non mi sembra vada tanto male la Microsoft, visto che con Halo 3 in pochi giorni ha fatto qualche centinaio di milioni di dollari. Più che altro sembra impegnata su troppi progetti.

  5. Secondo me la microsoft e yahoo non staranno a guardare qualcuno comprerà noi di Meemi :) scherzo!!! ovviamente siamo giovani e nessuno ci pensa …

    L’unica cosa che i grandi player devono star attenti ora è il comprare un servizio e snaturalizzarlo … Google ci ha abituati a 2 semplici strade … il servizio continua per la sua strada … il servizio a lungo andare viene dimenticato …

    Un altro grande player se acquista uno dei rimasti deve solo (a mio modestro avviso) farlo continuare per la sua strada e potenziarne i punti deboli ma la sua natura deve restare uguale …

  6. capobecchino: Yahoo ha dimostrato di saper gestire bene le sue acquisizioni, forse anche meglio di Google. Mi chiedo però se valga la pena di spendere diverse decine (centinaia?) di milioni di dollari in un prodotto fin troppo semplice come twitter. :-?

  7. @lucad: anche io credo che yahoo gestisca meglio le sue acquisizioni ma ti ripeto google usa un’altra politica …

    Sul fatto se convenga o meno io credo di si se basi il business sugli adv ;)

  8. @capobecchino: Conosco il vostro servizio ed anzi, vi faccio i complimenti perché è fatto davvero bene. Tra l’altro, da “sciovinista” quale sono (alla francese, tanto per intenderci :D ), tendo a seguire con interesse tutto ciò che è frutto dell’ingegno italiano. :)

    Il problema di questo genere di servizi (che tutti i concorrenti di Twitter hanno e che anche voi sicuramente avrete) è relativo al numero di utenti che ne fanno uso. Più ce n’è e più importanti sono gli “sponsor” del progetto, più gente seguirà la massa. E’ il solito discorso delle esternalità di rete di cui sopra.

    In Italia Jaiku e Pownce non hanno sfondato nonostante i chiari punti di forza rispetto a Twitter. Negli Stati Uniti le cose per Pownce vanno meglio, anche perché sponsor come Leo Laporte (che sono passati da Twitter a Pownce) hanno convinto anche altra gente a fare la stessa cosa.

    Detto questo, sono sicuro che il vostro servizio farà strada e che non passerà molto tempo prima che qualche big italiano (Telecom? Dada? Kataweb?) vi faccia la proposta che desiderate. ;)

  9. In verità diciamo che non possiamo lamentarci … di come stanno andando le cose :) siamo in corsa … e stiamo correndo …

    Le novità ci sono … e ce ne saranno tantissime … speriamo che non tanto i grandi nomi (certo i soldi fanno comodo in quanto è un progetto personale e quindi autosovvenzionato) ma come dicevo speriamo che gli italiani si sveglino, guardino in faccia a queste nuove tecnologie …

    Non ti nascondo che stiamo pensando ad una versione corporate per le aziende … Meemi.com è utilissimo se guardi al suo valore aggiunto in un’azienda … ed è anche a questo che stiamo guardando …

    Ci muoviamo a piccoli passi … ma che ci stanno portando una bella avventura .. e poi come amo sempre ripetere … se un giorno tempo/soldi non ci permettono + di andare avanti … beh! premo un semplicissimo pulsante e tutti a casa :D

    Grazie dei tuoi commenti ;) interessanti e di spunto per una bella conversazione ;)

  10. Mmm, mi piace molto l’idea della versione corporate! Se non ti crea problemi, in serata vorrei scriverci sopra un paio di cose, magari riportando questi tuoi commenti in un nuovo post. Fammi sapere eventualmente via mail se c’è qualcosa che posso/non posso scrivere, e se puoi dammi anche qualche altra chicca. :D

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...