E con chi voliamo?

alitalia_logo.jpg

Risposta della signorina dell’agenzia viaggi: “Con Alitalia!”.

Eh?! Come scusi?? Questa Alitalia? Ma de che?!?! No guardi, io in vacanza vorrei andarci…

Lei mi fa: “Eh ma con le altre compagnie il biglietto le verrebbe almeno 150 Euro in più.”

“E’ normale” rispondo, “le altre compagnie hanno le spese per il carburante, la manutenzione, i clienti. Ed hanno un aereo che fa avanti e indietro puntualmente ogni giorno. Tutti questi problemi Alitalia non li ha”.

Guardo Alitalia e penso ad una catastrofe. Cosa c’è da salvare di questa azienda? Probabilmente solo i lavoratori. E cosa c’è da rifare? Tutto il resto!

La strategia di marketing della società è stata violentata. Una delle decisioni strategiche più importanti per un’impresa è la scelta dei motivi che dovrebbero spingere un potenziale cliente a preferire i propri beni e servizi rispetto a quelli della concorrenza. In sostanza, si tratta di sviluppare quello che viene definito vantaggio competitivo o differenziale.

Una differenza rispetto ai prodotti dei concorrenti può tradursi in un vantaggio competitivo solo se, per il consumatore, il prodotto possiede un valore superiore rispetto a quello della concorrenza. Alitalia che valore offre ai suoi clienti?

Il vantaggio competitivo non dovrebbe essere facilmente imitabile. Di quale vantaggio stiamo parlando? Della leadership nei ritardi? Di quella sugli scioperi? O magari di quella sui voli cancellati? Ah beh, in questo caso la nostra compagnia di bandiera può stare tranquilla… il primato resterà saldamente nelle sue mani.

L’immagine di Alitalia è seriamente compromessa. La credibilità di Alitalia se n’è andata da un pezzo. Ci vorrebbe un cambiamento ben più radicale di quello “permesso” dal governo per risollevare la società.

E voi? Volereste con Alitalia?

Annunci

2 pensieri su “E con chi voliamo?

  1. Sarà un caso, ma ho volato con diverse compagnie e gli unici problemi li ho avuti con Alitalia! Per 2 volte sono rimasto a terra per problemi tecnici! In teoria non sarebbe male come azienda, ma è troppo inaffidabile! La vacanza serve a rilassarsi e uno non può stare sempre in tensione per paura che uno sciopero cada nello stesso giorno del tuo volo!

  2. Quella compagnia andrebbe chiusa, punto e basta. E i manager dovrebbero avere uno stipendio commisurato ai risultati ottenuti, non liquidazioni milionarie con i soldi di tutti gli italiani, anche di quelli che non hanno mai preso l’aereo!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...